Voi siete qui
News/Eventi 

IWW – Italian Wonder Ways sul Cammino di San Benedetto 2016

Download PDF

A fine settembre 2016, un’iniziativa congiunta delle Regioni Lazio, Umbria, Marche e Toscana, permise di accompagnare diversi gruppi di giornalisti, blogger e fotoreporter a camminare sui più importanti Cammini del Centro Italia.

Anche il Cammino di San Benedetto fu coinvolto in quest’iniziativa, che per una settimana ospitò una decina di blogger provenienti da tutto il mondo, accompagnati da una guida d’eccezione: Simone Frignani, ideatore del Cammino e presidente dell’associazione Amici del Cammino di San Benedetto.

Enorme fu la mobilitazione dei paesi al passare dei blogger; indicibile l’accoglienza e generosità delle popolazioni locali, tanto che i giornalisti stranieri, una volta rientrati nei Paesi d’origine, trasmisero un’immagine a dir poco entusiastica del Cammino di San Benedetto e dell’accoglienza italiana, nei numerosi articoli che seguirono su quotidiani, blog e riviste specializzate in trek/outdoor.

Di questo risultato occorre senz’altro ringraziare la Regione Lazio, che si fece carico dell’organizzazione dell’evento per il Cammino di San Benedetto; ma un tale successo non sarebbe certamente stato possibile senza la partecipazione sincera e appassionata dei Comuni coinvolti.

Con questo filmato, l’associazione Amici del Cammino di San Benedetto desidera ricordare quel fortunato evento, e ringraziare tutte le municipalità, gli amici e simpatizzanti del Cammino, e tutti coloro che, anche solo con un sorriso, hanno saputo tenere alta l’immagine del Cammino e dell’Italia nel mondo.

I luoghi ripresi, in ordine: Ferentillo (prologo del Cammino), Rieti, Castel di Tora, Orvinio, Subiaco, Trevi nel Lazio, Guarcino, Collepardo, Trisulti, Veroli, Casamari, Arpino, Roccasecca, Montecassino.
Immagini per gentile concessione della Regione Lazio. Riprese e montaggio: Filippo Micciarelli.

Post correlati

Lascia un Commento

EMERGENZA CORONAVIRUS

Se stai programmando di partire per il Cammino di San Benedetto, verifica con anticipo l’apertura delle ospitalità chiamando le singole strutture (trovi tutti i contatti aggiornati sulla guida “Il Cammino di San Benedetto” 4° edizione Terre di mezzo), la prenotazione è in ogni caso obbligatoria fino a nuove disposizioni.

Consulta sempre gli aggiornamenti sul sito per seguire l’evolversi della situazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: